Aprire un ecommerce e iniziare a vendere online è un’ottima opportunità per ristoranti, aziende agricole e artigiani. La chiusura temporanea di un gran numero di PMI su tutto il territorio nazionale ha fatto emergere l’importanza di avere un canale online per la vendita dei propri prodotti.

I ristoranti dovranno aspettare qualche mese prima di rivedere pieni i tavoli dei propri locali, gli agenti di commercio dovranno trovare altre modalità per procacciare nuovi clienti e le attività locali dovranno offrire ai propri clienti la possibilità di ordinare online con consegna a domicilio.

Nel business come in natura vince chi si adatta più velocemente. Per competere è necessario adeguarsi alle nuove modalità di acquisto dei consumatori italiani che nel 2019 hanno speso ben 31,6 miliardi di euro in acquisti online.

Gli imprenditori devono cogliere le opportunità offerte dalla trasformazione digitale adottando soluzioni innovative per riorganizzare i canali di vendita e distribuzione. È questo il momento giusto per aprire un ecommerce nel settore food e artigianale.

Cosa serve per vendere online e come aprire un eCommerce?

Avviare un ecommerce richiede analisi approfondite e strategie mirate. Affidarsi ad un’agenzia di marketing e comunicazione è il primo passo da fare per analizzare il mercato, identificare le esigenze dei consumatori e definire una strategia di posizionamento e promozione online.

Prima di aprire un ecommerce è importante valutare quale piattaforma e commerce scegliere in base alle potenzialità del proprio progetto. In linea generale ci sono alcuni aspetti tecnici da considerare:

  • scelta del dominio e del servizio di hosting;
  • tecnologia e piattaforma di vendita (sviluppo web);
  • design dell’interfaccia (UI) e dell’esperienza utente (UX);
  • redazione dei contenuti accattivanti (copywriting);
  • realizzazione di uno shooting fotografico dei prodotti;
  • caricamento del catalogo;
  • attivazione dei metodi di pagamento;
  • scelta del sistema gestionale adatto al proprio business;
  • individuazione dei fornitori per la logistica e le spedizioni;
  • attivazione dei canali di assistenza clienti;
  • promozione online e posizionamento sui motori di ricerca (SEO, SEM, Social media marketing, Email marketing).

Vuoi aprire un ecommerce per la tua attività?

Contattaci subito! Analizziamo insieme la fattibilità del progetto, senza impegno!

Nel caso in cui l’azienda sia già attiva non sono necessari particolari adempimenti. Chi invece intende avviare un’attività ex-novo e aprire un ecommerce per iniziare a vendere online deve rispettare alcuni adempimenti burocratici:

  • scelta della forma giuridica: società o ditta individuale;
  • apertura partita IVA;
  • iscrizione alla Camera di Commercio;
  • presentazione S.C.I.A. al Comune di residenza;
  • attivazione posta elettronica certificata (PEC);

In ogni caso per aprire un ecommerce e iniziare vendere online bisogna rispettare gli obblighi previsti dal  dal Codice della Privacy, dal Codice del Consumo dal Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali (GDPR).

Chi può vendere online e aprire un eCommerce?

Aprire un eCommerce può essere una soluzione vincente per ogni azienda agricola, produttore alimentare o artigiano. Il mercato online offre delle ottime opportunità per chi intende sfruttare l’appeal del Made in Italy per i prodotti artigianali e agroalimentari.

Una valutazione oggettiva della fattibilità è fondamentale per non rischiare di pregiudicare la riuscita del proprio progetto e la soluzione migliore è quella di affidarsi ad un’agenzia di marketing e comunicazione specializzata nel settore food.

eCommerce per artigiani: un’opportunità da cogliere

Aprire un eCommerce è un’opportunità per chi intende vendere oltre i propri confini territoriali.

Secondo uno studio di Confartigianato solo il 12% delle imprese artigianali è attivo sul web con un ecommerce, il 72% delle imprese è attivo sul web e sui social network senza esercitare vendita online e il restante 16% non è per niente attivo sul web.

Il primo passo fondamentale è curare la comunicazione e il posizionamento del proprio brand. Il web e i social media sono utili per creare dei punti di contatto con i potenziali clienti e avviare un’attività come vendere online prodotti artigianali.

eCommerce per ristoranti a portata di click

In questi ultimi anni abbiamo assistito allo sviluppo di modelli di vendita e distribuzione sempre più vicini alle esigenze dei consumatori e la trasformazione digitale è un’opportunità anche per chi fa ristorazione.

Il food delivery è uno dei mercati più interessanti del settore eCommerce italiano e nel 2019 gli italiani hanno acquistato piatti pronti per circa 600 milioni di euro.

Recentemente la startup milanese Foorban ha creato il primo ristorante digitale italiano con un’offerta esclusiva per il canale online. Con l’attivazione di un servizio di food delivery i ristoranti tradizionali possono approcciarsi al canale online e aumentare la capacità produttiva del locale raggiungendo nuovi clienti.

Vuoi iniziare a vendere online?

Scopri il Metodo Buono per far crescere la tua azienda online.

eCommerce per aziende agricole: un nuovo modo di concepire la filiera corta

Sempre più utenti acquistano abitualmente cibo sul web e il mercato dei prodotti agroalimentari online vale 1,6 miliardi di euro. Le aziende agricole hanno la possibilità di ridefinire il concetto di filiera corta e aprire un eCommerce per vendere i propri prodotti online.

Il vino è tra i prodotti enogastronomici più richiesti dai consumatori sul web, seguono pasta e formaggi, marmellate e confetture, prodotti freschi, salumi e olio extravergine d’oliva. 

Le aziende vitivinicole hanno la grande occasione di avviare un ecommerce dove vendere vino online. Secondo Federvini il 70% del traffico relativo alle vendite proviene da dispositivi mobili e una vendita su due è conclusa da cellulare.

Contattaci subito e scopri come aprire un ecommerce per la tua azienda!