Hai cercato agenzia di food marketing?

Se sei un imprenditore del settore food e vuoi scoprire come costruire una strategia di Digital Food Marketing qui troverai tanti consigli e spunti interessanti.

Ecco quello che troverai in questo articolo!

Digital Food Marketing: cos’è e come funziona?

Il Digital Food Marketing comprende tutte le attività strategiche che sfruttano i canali digitali per la crescita di un brand. Cosa stai facendo per sfruttare al massimo le opportunità del mondo digitale?

Il digitale offre grandi opportunità alle aziende del settore food ma la chiave del successo di un’agenzia di comunicazione food è la strategia. Le aziende che si approcciano al digitale senza una visione strategica rischiano di sprecare budget, tempo e risorse importanti.

Ti stai chiedendo come promuovere un prodotto alimentare? Prelibato è una food marketing agency e in questo articolo scoprirai come focalizzare i tuoi obiettivi di marketing.

Agenzia di food marketing: strategia, pianificazione e analisi dei dati

Un’agenzia di food marketing non si limita solo a pubblicizzare un prodotto agroalimentare ma tiene conto di obiettivi, competenze necessarie e risorse economiche. Un’ agenzia di comunicazione specializzata nel food può supportarti nell’analisi approfondita del tuo mercato, dei tuoi competitor e del target che intendi raggiungere.

Il ciclo di lavoro delle agenzie di comunicazione food è concettualmente diviso in tre fasi:

  • Analisi preliminare
  • Pianificazione strategica
  • Analisi dei dati

La fase di analisi preliminare è necessaria per delineare lo scenario competitivo in cui si muove la tua azienda.

Solo dopo aver acquisito tutti gli elementi si può passare alla fase di pianificazione strategica:

  • selezione dei canali pubblicitari
  • pianificazione delle campagne
  • definizione e distribuzione del budget
  • creazione dei contenuti
  • definizione degli indici di performance (KPI)

Gli indici di performance sono utili per verificare il raggiungimento degli obiettivi e individuare le aree di miglioramento della tua strategia.

I dati sono la tua bussola.

Un’agenzia di food marketing può aiutarti a tracciare con precisione il comportamento degli utenti che interagiscono con la tua azienda online.

Solo analizzando attentamente i tuoi risultati puoi calcolare il ritorno sul tuo investimento pubblicitario e capire se la tua strategia sta funzionando.

Un bravo food marketer sa come monitorare i risultati e aggiustare il tiro dove necessario.

Hai già definito quali sono i tuoi obiettivi?

Obiettivi S.M.A.R.T.: perché sono fondamentali nel food marketing?

Il modello S.M.A.R.T. è utile per la definizione degli obiettivi nella tua strategia di food marketing.

Secondo il modello S.M.A.R.T. ogni obiettivo deve essere:

  • Specific: essere specifici vuol dire esprimere chiaramente cosa, come e perché lo vuoi ottenere;
  • Measurable: ogni obiettivo deve poter essere espresso numericamente (Es. aumentare il fatturato del 20%);
  • Achievable: sii realistico e commisurato alle tue risorse e competenze;
  • Relevant: prima di iniziare valuta attentamente se il tuo obiettivo è rilevante per il tuo business;
  • Time based: lega i tuoi obiettivi ad una data e impegnati a raggiungerli entro quel termine.

Cos’è la SEO e perché è importante per il settore food?

La SEO per le aziende food è un’attività fondamentale nella strategia di food marketing.

L’acronimo SEO sta per  “Search Engine Optimization” e indica l’attività di ottimizzazione volta ad ottenere maggiore visibilità sui motori di ricerca. La SEO migliora la visibilità del tuo sito web aumentando la probabilità che la tua offerta attiri l’attenzione dei potenziali clienti.

Semplificando al massimo: SEO = nuovi clienti in organico.

L’attività di ottimizzazione di un sito web richiede tempo, risorse e competenze tecniche molto avanzate, ma è importante perché ti può portare un vantaggio competitivo sul lungo periodo rispetto ai competitor.

Generare traffico organico costante significa avere sul tuo sito web un flusso continuo di potenziali clienti pronti ad acquistare i tuoi prodotti.

Sottolineo “pronti ad acquistare” perchè un utente che ha espresso un’esigenza specifica sul motore di ricerca si aspetta di trovare velocemente la miglior soluzione ai suoi problemi.

La chiave del successo sta nel saper ascoltare i bisogni dei tuoi clienti.

Parti dal cliente, identifica le sue esigenze, comprendi a fondo il suo percorso e il modo in cui cerca le soluzioni ai suoi problemi. Sono queste le cose fondamentali che dovrai SEMPRE considerare nella tua strategia digitale.

Prelibato è un’agenzia di Food Marketing e possiamo guidarti in questa sfida!

Il tuo sito web è il posto in cui devi dare il meglio di te!

Prima di continuare richiedi subito una VALUTAZIONE SEO GRATUITA del tuo sito web!

Come funziona la SEO in un piano di Digital Food Marketing?

La SEO per le aziende food comprende due macro categorie di attività inserite nel piano di digital marketing food.

Un food marketer o un’agenzia di comunicazione food possono aiutarti a gestire tutti gli aspetti della strategia SEO per aziende food:

  • SEO on-page: gestita in modo diretto sui contenuti, sull’architettura e il codice HTML del sito;
  • SEO off-page: gestita in modo indiretto sulla fiducia, link in entrata e comprensione degli utenti.

Il titolo della pagina o dell’articolo, la profondità della ricerca, le keywords utilizzate, i dati strutturati, i metatag, gli attributi alt delle immagini e così via, devono essere pensati tenendo conto delle esigenze del tuo pubblico specifico. 

I titoli HTML e i testi di ancoraggio devono essere ottimizzati per fornire indicazioni ai motori di ricerca rispetto alla pertinenza dei tuoi contenuti con le ricerche effettuate dagli utenti.

Il tuo sito dovrebbe essere concepito per aiutare i motori di ricerca a dare agli utenti ciò che stanno cercando. Più i tuoi contenuti sono pertinenti e “user friendly” più il tuo sito sarà premiato nei risultati sui motori di ricerca.

Questo è il motivo per cui è fondamentale individuare le parole chiave adatte al tuo business focalizzando l’attenzione sulle esigenze degli utenti.

Food marketing: come usare i social media?

I social media sono fondamentali nella strategia di food marketing della tua azienda.

Il Report Digital 2020 realizzato da Hootsuite e We are social ci fornisce una chiara immagine della nostra nazione:

  • 50 milioni di Italiani trascorrono quasi 6 ore al giorno online;
  • 35 milioni di italiani utilizzano i social per almeno 2 ore al giorno;
  • il 98% degli accessi alle piattaforme social avviene da smartphone;
  • In media ogni italiano possiede 7,8 account tra le varie piattaforme.

È evidente che presidiare i canali social è fondamentale, ma lo stai facendo nel modo giusto? Quali risultati intendi ottenere su questi canali?

Social media food: come comunicare il food sui social

Il social media marketing per il food richiede pianificazione, creatività e visione strategica. Ma soprattutto tempo e risorse.

La progettazione del calendario editoriale, la creazione di contenuti grafici e testuali, l’impostazione delle campagne sponsorizzate: queste attività devono essere messe a frutto.

Definisci attentamente il pubblico che vuoi raggiungere, sii costante nella pubblicazione dei tuoi contenuti e cura minuziosamente la tua identità visiva rendendola coerente in ogni canale.

Il social media per il food è utile a rafforzare la notorietà e la reputazione del tuo brand.

Utilizza i social media per stabilire un dialogo diretto con il tuo pubblico raccontando i tuoi prodotti e mettendo in risalto il lato umano della tua azienda.

Vuoi parlarci del tuo progetto?

Content marketing per il food: come ottenere il massimo?

Sarò chiaro con te.

L’unico modo buono per creare contenuti è creare contenuti memorabili e di valore. Mettitelo bene in testa.

I tuoi prodotti sono unici per qualità, gusto, storia, tradizione e metodo di produzione. Perché mai dovresti presentarli al tuo pubblico con contenuti visuali o testuali che non rendono giustizia al tuo lavoro?

Da produttori alimentari a produttori di contenuti il passo è breve: i contenuti giocano un ruolo fondamentale nella strategia di food marketing della tua azienda.

Sei cosciente del fatto che la qualità percepita della tua azienda e dei tuoi prodotti è direttamente proporzionale alla qualità dei tuoi contenuti?

La comunicazione food richiede competenza e visione strategica.

Food copywriting: l’arte di scrivere per il cibo

Il food copywriting è una tecnica di scrittura persuasiva.

I testi del tuo sito web e dei tuoi social media riescono a coinvolgere i tuoi potenziali clienti?

Siamo i migliori, i nostri prodotti sono di qualità, abbiamo 30 anni di esperienza e bla bla bla bla: questo è esattamente quello che devi evitare per i tuoi testi. Smettila di dire quanto sei bravo ma inizia col chiarire perché sei bravo.

Il cervello è una macchina perfetta che impiega energie solo per cose realmente importanti.

È un sistema tanto complesso quanto affascinante: viene bombardato continuamente da stimoli di ogni tipo e filtra accuratamente le informazioni, elaborando in modo cosciente solo una parte degli stimoli.

Da cibo a #food: cos’è il food storytelling?

Le persone non comprano prodotti e servizi, ma relazioni, storie e magia.

S.Godin

Il digital food marketing ti permette di entrare in relazione con i consumatori costruendo con loro un rapporto di fiducia. La selettività del messaggio, la personalizzazione dei contenuti e la possibilità di monitorare tutto il processo di comunicazione della tua azienda possono essere sfruttati al massimo nel tuo storytelling aziendale.

Il cibo stimola sensazioni e i consumatori vogliono emozioni: ecco perché è importante raccontare il cibo con le storie.

Puoi sfruttare i tuoi canali digitali per creare un food storytelling efficace per il tuo prodotto e la tua azienda:

  • In quale territorio nasce?
  • Come viene fatto?
  • Quali sono i suoi ingredienti?
  • Qual è la sua tradizione?
  • Come può essere consumato?

Un‘agenzia di comunicazione specializzata nel food può supportarti nella creazione di contenuti di valore che stimolano una precisa risposta comportamentale per il tuo target. L’utente gioca un ruolo attivo nel processo di comunicazione e il tuo obiettivo primario deve essere individuare i suoi bisogni e desideri per promuovere prodotti adatti a soddisfarli.

Come descrivere il cibo in modo efficace?

Scrivere per il cibo è assai complesso ma è importante usare le parole nel modo giusto.

Per restare nella mente delle persone i tuoi testi devono essere studiati a fondo e contenere descrittori che si collegano emotivamente con i consumatori.

Mettiamo il caso tu debba scrivere la descrizione di un prodotto per un ecommerce food.

Su quali punti focalizzeresti l’attenzione?

Un esempio semplice:

  • Descrizione 1: Il nostro formaggio biologico di alta qualità viene prodotto da 40 anni in modo artigianale con il latte appena munto delle nostre capre.
  • Descrizione 2: Una delicata esplosione di freschezza. Il nostro formaggio biologico di capra si scioglie in bocca ad ogni morso. Prodotto esclusivamente con latte appena munto come vuole la tradizione di famiglia.

Riesci a percepire la differenza?

La seconda descrizione conduce il lettore ad un livello superiore di coinvolgimento: le parole agiscono sul nostro cervello stimolando sensazioni che ci portano ad immaginare esattamente quello che si prova al primo morso.

Ti è venuta fame, vero?

Neuromarketing per il food: cos’è e come funziona?

Il neuromarketing è una disciplina che ci consente di applicare le conoscenze scientifiche nell’ambito delle neuroscienze per comprendere i processi di acquisto dei consumatori.

Negli ultimi 10 anni sono stati fatti grandi passi in avanti nella conoscenza del cervello e dei processi che ci spingono a prendere le decisioni.

Ogni imprenditore del settore food dovrebbe conoscere le fondamenta di questa disciplina per strutturare al meglio la propria strategia di food marketing.

Conosci il funzionamento del cervello?

Nel corso dell’evoluzione il cervello umano si è sviluppato in tre strati con specifiche modalità di funzionamento:

  • Il cervello recente è la parte logica e razionale che gestisce tutte le funzioni cognitive evolute, come l’apprendimento e l’elaborazione del linguaggio scritto e parlato;
  • Il cervello intermedio è la parte irrazionale in cui si sviluppano e vengono elaborate le emozioni, tipo la felicità e la tristezza;
  • il cervello antico è la parte totalmente automatica che si occupa delle funzioni vitali di base, della percezione del pericolo e dello stimolo riproduttivo.

Il cervello elabora più di 11 milioni di informazioni al secondo, di cui solo 40 in modo conscio.
Tra tutti i sensi la vista è sicuramente il più importante: il 95% degli stimoli che arrivano al cervello sono di tipo visivo.

La food photography ai tempi del #foodporn

Vuoi sapere perché la food photography è così importante per il tuo successo?

Le immagini sono processate dal cervello in modo irrazionale molto più velocemente dei contenuti testuali: arrivano dove le parole non riescono bypassando i filtri del cervello.

Il visual è davvero fondamentale in ogni strategia di food marketing e questo è il motivo per cui dovresti affidarti ad una agenzia food marketing.

Un visual che funzioni deve essere (così come il testo) sintetico e auto esplicativo. La immagini devono si far vedere, ma soprattuto emozionare e stimolare altre sensazioni come il gusto.

Il #foodporn è proprio questo: immagini di piatti che alla sola vista fanno venire l’acquolina in bocca.

Conclusioni e consigli

Il nostro percorso è terminato!

Ora conosci i passi fondamentali per la creazione della strategia di digital food marketing per la tua azienda.

Come hai visto per arrivare al successo c’è bisogno di costanza, competenze tecniche e visione strategica.

Stavi cercando agenzia di food marketing?

Vuoi parlarci del tuo progetto?